Isole Vergini Brit.

Le Isole Vergini britanniche sono un territorio d'oltremare del Regno Unito.
Sono un arcipelago di 40 isole, 15 delle quali abitate fra cui Tortola, Anegada e Virgin Gorda.
Il capoluogo è Road Town. Il capo dello Stato è il sovrano del Regno Unito che esercita le sue funzioni tramite un governatore. Le isole Vergini vennero popolate dagli indiani e dalla tribù dei caribi e dagli indiani. Il primo europeo a visitare l'arcipelago fu Cristoforo Colombo che diede un primo nome alle isole da cui la denominazione attuale. L'economia delle isole, tradizionalmente basate sull'agricoltura, si è diversificata, estendendosi ai servizi turistici e finanziari, sino a diventare una delle aree caraibiche più ricche. La popolazione delle isole ammonta a 21.730 unità, composta da discendenti degli schiavi importati dai britannici, bianchi discendenti dai colonizzatori britannici, portoghesi e siro-libanesi e indiani asiatici. La lingua ufficiale è l'inglese, anche se la lingua parlata subisce l’influenza creola.
Documento necessario agli italiani per visitare queste splendide isole è il passaparto con validità residua di almeno sei mesi ed un biglietto di proseguimento del viaggio. La guida è a sinistra con licenza locale obbligatoria e per il noleggio bisogna aver compiuto i 25 anni. La specialità culinaria locale è il callaloo, una zuppa piccante a base di verdure e carne di maiale e di manzo tagliata a dadini. Altri piatti tipici sono la frittura di conch, un mollusco di cui si vantano le qualità afrodisiache. La storia di queste isole vulcaniche immerse nelle acque verdissime dei Caraibi ha per protagonisti i marinai, le vele, le barche. Il clima delle Isole Vergini Britanniche è uno dei più favorevoli di tutti i Caraibi; è il paradiso dei velisti grazie agli alisei costanti e regolari che spingono dolcemente le vele per 365 giorni l'anno, la temperatura diurna che varia dai 22° ai 27° in ogni stagione e il clima secco assicurato dai venti tropicali rendono la navigazione un'esperienza estremamente piacevole e rilassante. Il colore cristallino di un'acqua marina sempre calda, le spiagge bianchissime e spesso deserte, una vegetazione lussureggiante e incontaminata esaltano il significato più autentico di una vacanza immersa nella natura paradisiaca dei Caraibi. Il mare turchese che bagna queste splendide isole, offre oltre cento siti per immersioni, adatti a diver di ogni livello. Una fauna acquatica ricchissima, giardini di coralli, canyon, tunnel, grotte, relitti adagiati sul fondo del mare… le sorprese e le scoperte non finiscono mai.
Una grande attenzione nella protezione dell’ambiente vi garantisce di immergervi in uno scenario quasi incontaminato, preservato con grande cura e rispetto. E per chi desidera un brivido supplementare: tra dicembre e aprile, nelle acque aperte al largo di Virgin Gorda è possibile avere la fortuna di incontrare branchi di balene migranti con i loro piccoli.