Dublino

Dublino è la capitale della Repubblica d'Irlanda, nonchè la città più grande e popolata della propria nazione e di tutta l'isola d'Irlanda, in continua espansione urbanistica ed economica da qualche decennio. Dublino è una città a misura d'uomo, strana e variopinta, ricca di pregevoli edifici in stile georgiano, di una celebre cultura letteraria e di pub estremamente accoglienti. Tagliata in due dal fiume Liffey, la riva nord è più popolare intorno alle strade commerciali Talbot Street e Henry Street. Sulla riva sud, l'atmosfera è un po' più sofisticata, soprattutto intorno a Grafton Street e i suoi negozi di lusso, e allo stesso tempo più giovane con gli studenti del Trinity College.
Temple Bar: si tratta di un vecchissimo quartiere del centro di Dublino, delimitato a nord dal Liffey e a sud da Dame Street. Temple Bar è davvero da non perdere, è il vero cuore artistico di Dublino, il centro nevralgico di ogni divertimento. Qui si concentra attualmente un numero impressionante di pub alla moda, di ristoranti di tendenza, di gallerie d'arte di avanguardia, di centri di esposizioni, di vivaci luoghi culturali, il tutto squadrato da una rete di strade strette e di stradine tortuose dove è piacevole girovagare a notte fonda. Molti i visitatori e i pedoni, ma in effetti ben pochi residenti: vi abitano soltanto 1500 persone circa. Al suo interno trovano posto una decina di centri culturali davvero notevoli tra i quali: un Children's Cultural Centre, un Music Centre, un centro multimediale, una galleria d'arte, un centro della fotografia e un centro nazionale del film. Proprio in mezzo a questo insieme culturale, la «Meeting House Square», una piazza dove si svolgono per tutta l'estate moltissimi concerti gratuiti. Il nuovissimo museo della birra, il Guinness Storehouse, è stato aperto nel 2000 al posto del vecchio Guinness Hop Store. I sette piani della Guinness Storehouse si sviluppano intorno a un atrio centrale, in vetro, a forma di pinta di Guinness. E’ un viaggio nel passato e nel futuro della Guinness, la cui storia iniziò nel 1759 con Sir Arthur Guinness, che in questa fabbrica iniziò la produzione, fino ad oggi.Presenta una serie di esposizioni audiovisive interattive che illustrano quasi tutti gli aspetti della storia della birreria, nonché il processo produttivo. Sul tetto, all’ultimo piano, si trova il più elevato bar di Dublino, il Gravity Bar, da cui si gode un panorama a 360° sulla città e il suo entroterra. Nei pressi del castello sono situate anche le principali vie dello shopping cittadino: Grafton Street e Parliament Street, i luoghi migliori per trovare tutta la più classica produzione irlandese: articoli di abbigliamento come il tweed o i maglioni ‘ganseis’ delle isole Aran, tradizionalmente bianchi, con una lavorazione grossa realizzata con lana impermeabilizzata; oppure, i cristalli Waterford o il famoso ‘whiskey', dal sapore più delicato rispetto a quello scozzese. Per conoscere tutti i segreti della sua distillazione, poi, basta fare un salto alla Old Jameson Distillery (Bow Street Smithfield, Dublin 7). Per gli amanti della birra, invece, niente di meglio che visitare il nuovissimo museo ospitato all’interno del Guinness Storehouse (St. James Gate, Dublin 8); insieme a preziosi gadget che raccontano tutte le fasi del processo di lavorazione della bevanda, non manca uno spazio dove è possibile sedersi comodamente a gustare una pinta della famosa marca, di fronte al panorama della città.