Il 6 dicembre 2021 è ufficialmente entrato in vigore il Super Green Pass, ma cosa comporta decreto varato il 24 novembre e valido fino al 15 gennaio 2022 per spostamenti, viaggi e cultura?

Partiamo da una doverosa premessa; la distinzione tra Green Pass base e Super Green Pass. Il primo è un certificato ricevuto in seguito all’effettuazione di un tampone molecolare o antigenico con risultato negativo, mentre il secondo si ottiene con vaccinazione o guarigione.

 

Il Super Green Pass è obbligatorio 

  •  in zona bianca per accedere a spettacoli, eventi sportivi, ristoranti al chiuso, feste, discoteche e cerimonie pubbliche.
  • in zona gialla (che vede tornare l’obbligo di mascherina all’aperto) serve il Super Green Pass per entrare, oltre che nelle sedi delle attività citate sopra, anche in palestre e piscine.
  • in zona arancione le ulteriori restrizioni previste varranno solo per i non vaccinati, che ad esempio avranno la possibilità di uscire dal comune di residenza solo per motivi di lavoro, necessità e urgenza. Nelle attività di cui sopra – che subiranno limitazioni di capienza – possono accedere i soli detentori del Super Green Pass. Ad esempio, per quanto riguarda i ristoranti, il certificato base per tampone servirà unicamente per l’asporto (quindi non potrà mangiare nemmeno a tavoli all’aperto). In sintesi, chi ha aderito alla campagna vaccinale (anche senza la terza dose) o è guarito dal Covid può fare ingresso in tutti i locali e servizi e può spostarsi liberamente nel territorio nazionale;
  • in zona rossa le restrizioni previste dal decreto valgono per tutti: divieto di spostamento, anche nel proprio comune, ristoranti e bar chiusi, didattica a distanza per le scuole.

 

Indipendentemente dalla zona, per gli spostamenti su mezzi a lunga percorrenza, mezzi di trasporto regionali e interregionali, compresi autobus e metropolitane bisognerà esibire il Green Pass (base o super). L’obbligo vale anche per gli studenti dai 12 anni in su.

Ovviamente in caso di zona arancione il Green Pass Base non sarà più valido per gli spostamenti al di fuori del comune di residenza, tranne che per i casi di comprovata urgenza.

Soggiornare in hotel

Per entrare negli hotel, anche in zona bianca, sarà necessario esibire un Covid Pass, Super o Base.  In caso di soggiorno prolungato, gli ospiti non vaccinati dovranno ripetere il test durante la permanenza.

Soltanto per i clienti della struttura è consentito l’accesso a ristoranti, piscine, palestre e centri benessere, anche se possessori del solo Green Pass Base.

Impianti da sci

Per quanto riguarda gli impianti di risalita sulle piste da sci: in zona bianca e gialla basterà anche il Green Pass Base, in caso di zona arancione invece serve obbligatoriamente il Super Green Pass.

 

Musei, cinema e teatri

Invece i musei, gli archivi e le biblioteche, in zona bianca e in zona gialla, saranno accessibili sia con Green Pass Base che con Super Green Pass.
Al contrario per cinema, teatri e sale da concerto, l’ingresso è consentito solo a vaccinati o guariti, a prescindere dal colore della regione.